mercoledì 26 maggio 2010

DE PUNIET TAKES POSITIVE SEVENTH AHEAD HIS FANS


Le Mans, 23 May: In a physically demanding race LCR Honda MotoGP rider Randy de Puniet finished 7th in today’s French Grand Prix at a sunny “24 heures circuit du Mans” ahead 82.270 country fellows. Today’s ambience temperature rose up to 32°C (51°C on the ground) and the 29-year-old was again in sparkling form in this morning warm up session gaining the 4th quickest lap time after yesterday’s good qualifying lap time which allowed him to start from the second row for the third time this year.

Started from the 6th spot for the 28-lap round at the 4.128 Km race track, De Puniet was 8th at the end of the first lap and lay in that place through the first laps. Riding a strong pace on his RC212V the Frenchman eased away from the riders behind getting the 7th place after Stoner’s crash but was not able to close any further. De Puniet is still holding the 6th place in the world championship classification with 26 points.

De Puniet – 7th: “It was a special and tough GP for me because I wanted to get a good result especially for my fans. This is my best result on this track in the premier class but I am a bit disappointed. I got a bad start and dropped from the second row to the back of the group but after that I set good lap times catching the eight place. After Stoner’s crash I was seventh but could not close any further because my front tyre started to slip and almost crashed 10 times. So I had to slow down but seventh is not so bad. I am still 6th in the world standing and we are the best private team at the moment!”.


POSITIVO SETTIMO POSTO PER DE PUNIET DAVANTI AI SUOI FAN
Le Mans, 23 May: il pilota del Team LCR Honda MotoGP Randy de Puniet ha concluso in 7° posizione il GP di Francia che si è svolto oggi sul circuito “24 Heures du Mans” davanti a 82.270 appassionati delle due ruote e fan del talento Francese. Anche oggi il sole è tornato a splendere con una temperatura di 32°C (51°C sull’asfalto) e Randy ha dimostrato di essere in gran forma segnando il 4° miglior tempo nel warm up della mattina dopo le ottime qualifiche di ieri che gli hanno permesso di partire dalla seconda fila per la terza volta questa stagione.

Partito dalla 6° posizione per i 28 giri in programma, De Puniet ha chiuso in 8° posizione il primo passaggio e grazie ad un buon ritmo in sella alla sua RC212V, il Francese ha staccato gli avversari ottenendo poi la settima piazza con la caduta di Stoner ma non è riuscito a diminuire ulteriormente il distacco dai primi. De Puniet mantiene il 6° posto nella classifica mondiale con 26 punti.


De Puniet – 7°: “E’ stato un week end speciale e faticoso per me perché volevo assolutamente fare bene soprattutto per i miei fan. Questo è il miglior risultato su questa pista da quando corro nella classe regina ma sono comunque un po’ dispiaciuto. Non sono partito bene e dalla seconda fila mi sono ritrovato quasi alla fine del gruppo ma poi ho cominciato a girare forte guadagnando l’ottavo posto. Quando Stoner è caduto sono passato settimo ma non ho potuto ridurre il distacco dai primi perché la gomma anteriore ha cominciato a darmi problemi ed ho rischiato di cadere minimo 10 volte. Quindi ho rallentat o e mi sono accontentato del settimo posto che non è male visto che mi permette di mantenere la sesta piazza nella classifica mondiale e siamo ancora il miglior Team indipendente!”.

venerdì 21 maggio 2010

DE PUNIET DETERMINED TO GET A POSITIVE RESULT AT LE MANS GP






Le Mans, 20 May: after two-week break the historic circuit des “24 heures du Mans” hosts the third round of the MotoGP Championship for the 22nd time this week end. Le Mans is a big weekend for LCR Honda MotoGP racer Randy de Puniet, France’s only rider in the premier category. The former 250 challenger goes well at the circuit, having scored four 250 podium finishes at Le Mans between 2002 and 2005, but he has yet to repeat that success in the big class. Nevertheless, de Puniet is feeling confident following a successful day of testing at Jerez, during which he worked at honing the chassis set-up of his RC212V. Before getting back in action at the famous stop-start 4185m track on Friday afternoon for the first free practice session, the 29-year old has decided to devote himself to a few charitable activities such as a soccer match for Haiti children in Paris on Wednesday night and a visit at the Hopital du Mans organized by Dorna with Simoncelli and Spies. In the mean time, thanks to the French GP Organizer who obtained the special permission from the French Authorities, LCR Team moved to Paris city centre in the middle of the night on Wednesday to shoot the RC212V no.14 in front of the spectacular and bright Tour Eiffel (high resolution photos on request). Randy: “Of course, Le Mans is a big event for me and the team. You always want to do your best in every race, but having so many fans urging you on is an extra boost, so I want to get the best possible result for all the people who support me all year round. I think we can have a good race here because we made some good improvements to the bike during the tests. I like Le Mans – it’s quite stop and go and there’s a lot of hard braking into the hairpins, which I enjoy. Then the weather is perfect... we can finally have a dry race in Le Mans!”
DE PUNIET ALLA RICERCA DI UN BUON RISULTATO SULLA PISTA DI LE MANS

Le Mans, 20 Maggio: dopo due settimane di stop lo storico circuito “24 heures du Mans” ospita il terzo round del Campionato MotoGP per la 22esima volta questo week end. Le Mans è un GP speciale per il portacolori del Team LCR Honda MotoGP Randy de Puniet che è l’unico pilota Francese a militare nella classe regina e che, in passato nella 250cc, è salito sul podio davanti ai suoi sostenitori 4 volte. Nonostante non sia ancora riuscito a fare lo stesso nella massima categoria, Randy è molto fiducioso in vista del terzo round anche grazie all’ottimo lavoro di messa a punto della RC212V sviluppato nei test a Jerez de la Frontera. Prima di scendere nuovamente in pista Venerdì pomeriggio per il primo turno di prove libere, il 29-enne ha deciso di dedicare un po’ del suo tempo libero ad alcune attività benefiche come una partita di calcio a Parigi a sostegno degli orfani di Haiti ed una visita al reparto pediatrico dell’ospedale di Le Mans organizzata da Dorna insieme a Spies e Simoncelli. Nel frattempo, grazie all’aiuto dell’Organizzatore del GP di Francia che ha ottenuto un permesso speciale dalle Autorità locali, il Team LCR ha organizzato un servizio fotografico nel cuore della notte immortalando la RC212V di fronte alla spettacolare e sgargiante Tour Eiffel (foto ad alta risoluzione su richiesta). Randy: “Senza dubbio Le Mans è un evento speciale per me e per il Team. Vuoi sempre dare il meglio in ogni pista ma quando hai così tanti fan che ti supportano hai una motivazione in più ed è anche per loro che voglio portare a casa un buon risultato. Penso che la messa a punto sia ad un buon livello perché a Jerez durante i test abbiamo lavorato bene. Le Mans mi piace per la sua natura “stop-and-go” e ci sono diverse staccate aggressive nei tornantini che mi divertono. Poi il tempo è perfetto … possiamo finalmente correre sull’asciutto


mercoledì 12 maggio 2010

Magnoni secondo a Monza


Monza Superstock 1000 - Race
Sunday, 09 May 2010 11:38
1 86 Badovini A. (ITA) BMW S1000 RR 19'46.264 (192,849 kph) 2 119 Magnoni M. (ITA) Honda CBR1000RR 6.101 3 29 Beretta D. (ITA) BMW S1000 RR 6.371 4 93 Lussiana M. (FRA) BMW S1000 RR 6.522 5 9 Petrucci D. (ITA) Kawasaki ZX 10R 18.222 6 30 Savary M. (SUI) BMW S1000 RR 19.518 7 14 Baroni L. (ITA) Ducati 1098R 21.971 8 5 Bussolotti M. (ITA) Honda CBR1000RR 22.147 9 7 Mähr R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9 23.423 10 21 Berger M. (FRA) Honda CBR1000RR 26.759 11 11 Tutusaus P. (ESP) KTM 1190 RC8 R 32.551 12 69 Jezek O. (CZE) Aprilia RSV4 1000 33.301 13 12 Vivarelli N. (ITA) KTM 1190 RC8 R 45.026 14 191 Fusco R. (ITA) Yamaha YZF R1 45.065 15 47 La Marra E. (ITA) Honda CBR1000RR 46.525 16 53 Lammert D. (GER) BMW S1000 RR 46.595 17 34 Giugliano D. (ITA) Suzuki GSX-R 1000 46.756 18 99 Leeson C. (RSA) Kawasaki ZX 10R 51.353 19 55 Svitok T. (SVK) Honda CBR1000RR 1'01.297 20 89 Salac M. (CZE) Aprilia RSV4 1000 1'05.467 21 111 Rosini M. (ITA) KTM 1190 RC8 R 1'12.676 RET 66 Stoklosa M. (POL) BMW S1000 RR RET 20 Barrier S. (FRA) BMW S1000 RR RET 65 Baz L. (FRA) Yamaha YZF R1 RET 45 Sletten K. (NOR) Yamaha YZF R1 RET 91 Walkowiak M. (POL) Honda CBR1000RR RET 8 Antonelli A. (ITA) Honda CBR1000RR NP 64 Andric D. (BRA) Honda CBR1000RR EX 134 Lacalendola R. (ITA) Ducati 1098R 23.211 EX 36 Thiriet P. (BRA) Honda CBR1000RR 59.857

Pages

Follow by Email

Cerca nel blog

Tubi freno per Suzuki 650 abs 2017 / Suzuki 650 abs 2017 Brake lines

P/N 132171 Type 1 (red covered) Front and rear-steel fitting-(raccordi in acciaio con resistenza alla corrosione 240h secondo DIN50 021-SS)...